Yo app: la forza della semplicità

Pubblicato da Andrea Pastore nella categoria Startup il 07/10/2014

Questa semplicissima applicazione, che ha richiesto solo pochi giorni di sviluppo, ha ottenuto un finanziamento di oltre un milione di euro.

Yo app: la forza della semplicità

A volte la strada del successo passa per un'applicazione semplicissima, che ha richiesto meno di una settimana di sviluppo. È proprio quello che è accaduto a due sviluppatori israeliani, che hanno inventato un'app in grado di inviare ai contatti telefonici un solo messaggio con scritto “yo” (che negli USA è usato come sinonimo di ciao, ok, ehi e simili).

L'applicazione è stata lanciata pubblicata negli store ad aprile 2014 e nel giro di alcuni mesi ha superato il milione di utenti, attirando l'interesse di finanziatori che hanno investito un milione e mezo di euro.
Questo perché dietro queste due lettere si nasconde un nuovo mezzo di comunicazione, che può essere usato in diversi modi a seconda del contesto in cui ci si trova. Ad esempio, un ragazzo potrà mandare uno yo ad un amico quando sarà arrivato al luogo dell'appuntamento, oppure quando avrà finito una cosa e molto altro.

Inoltre yo potrà essere usata anche da altri siti web, grazie a delle semplici Api messe a disposizione dall'applicazione: un sito potrebbe mandare degli yo ad un utente (che ha dato l'autorizzazione) quando si verifica un nuovo evento (anche in questo caso diverso a seconda dell'applicazione, può essere un obiettivo raggiunto oppure un nuovo messaggio e così via).

Contrariamente a quello che si può pensare, però, il successo di questa applicazione non è frutto di un colpo di fortuna, ma di un'ottima idea: il team di sviluppo, oltre a creare un'app ben fatta che fa una cosa e bene, ha creato delle api per gli sviluppatori e ha adottato una buona strategia di comunicazione, che ha fatto crescere rapidamente il numero di utenti.

Condividi

Lascia un commento