Tony, l'app che consente di risparmiare tempo ai ristoranti

Pubblicato da Andrea Pastore nella categoria Startup il 29/11/2015

Una startup di Padova ha ideato una soluzione che permette di ordinare e pagare in bar e ristoranti direttamente da smartphone e tablet.

Tony, l'app che consente di risparmiare tempo ai ristoranti

Il settore dei ristoranti, come tutto ciò che riguarda il cibo, è oggetto di molte attenzioni da parte degli startupper. Mostaza Srl, la startup di cui parliamo oggi, ha creato un'applicazione per semplificare la vita a ristoranti, camerieri e utenti. Si chiama Tony e consente ai clienti di un ristorante di scegliere cosa mangiare, ordinare e pagare con il proprio smartphone. Abbiamo fatto alcune domande a Marco Perale, membro di questa startup.
Ciao Marco, com'è nata l'idea di Tony?
L'idea nasce intorno ai tavolino di un locale da un gruppo di amici stufi di aspettare il "solito" cameriere. A questo punto, comprendendo come le nuove generazioni ragionino e abbiano nel loro background culturale l'idea di ordinare e pagare tramite smartphone (basti pensare a siti come justeat per il cibo), è stato deciso di cambiare direzione e inserire questa innovazione tecnologica nel mondo degli ordini nel locale.

Come funziona esattamente Tony?
Dopo aver effettuato l'accesso, Tony comunica quali ristoranti ci sono nelle vicinanze. Una volta scelto il locale, è possibile consultarne il menu e scegliere che cosa si vuole mangiare, quindi ordinarlo e gustarsi il pasto. Alla fine, con un semplice clic, si paga il conto con la propria carta di credito in tutta sicurezza dal tavolo del locale, ricevendo direttamente via email la ricevuta o la fattura.
I locali hanno a disposizione un'area amministrativa attraverso la quale potranno modificare il menu, la lista di ingredienti e allergeni, nonchè restare in contatto con la propria clientela inviando delle notifiche push.

Qual è il vostro modello di business?
Tony è completamente gratuita per i consumatori, mentre per i locali ha un costo mensile che varia in base al numero di tavoli da servire e che comprende piattaforma, assistenza e kit tecnologico (composto da centri tavola, tablet e stampante termica per la gestione degli ordini).

Qual è la differenza tra tony e i gestionali che si trovano attualmente nei locali?
La differenza principale sta nel fatto che permetterà ai clienti di ordinare da soli senza la necessità di una persona fisica. Tony sarà utilizzato da smartphone direttamente dai clienti, sul tablet in dotazione ai camerieri compariranno tutti i tavoli e cosa hanno ordinato e quando in modo tale che il loale abbia la situazione sempre sotto controllo.

Che vantaggi ha un ristorante nell'uso di Tony?
Tony permette un incremento del 30% del turnover dei tavoli e del 20% sulle seconde consumazioni, permettendo così di soddisfare più clienti migliorandone l'esperienza e riducendo i tempi di attesa.

Condividi

Lascia un commento