Garoo! La startup con una soluzione all in one per la presenza sul web delle aziende

Pubblicato da Andrea Pastore nella categoria Startup il 13/02/2016

I ragazzi di Garoo! hanno ideato una piattaforma che comprende tutti gli strumenti di cui ha bisogno un'azienda per gestire digitalmente la proprio attività.

Garoo! La startup con una soluzione all in one per la presenza sul web delle aziende

Al giorno d'oggi la presenza sul web è fondamentale per ogni attività, ma spesso bisogna usare strumenti diversi (ad esempio uno per fatture elettroniche, uno per il sito, uno per le mailing list e così via). I ragazzi di Garoo propongono una soluzione che offre tutti questi componenti: si chiama Garoo!Box ed è una piattaforma composta da sei strumenti integrati, che tramite un unico accesso, aiuta l’utente a ottimizzare tempo e risorse nello svolgimento di tutte le principali attività digitali di un’azienda. Abbiamo fatto alcune domande a Alessandro De Grandi, Ceo e Cofunder di questa ambiziosa Startup.

Ciao Alessandro, com'è nata l'idea di Garoo!Box?
La realizzazione della Garoo!Box nasce dall’analisi delle problematiche di gestione quotidiane di piccole e medie imprese come fatturazione, marketing, comunicazione che sono tra i problemi che un imprenditore affronta quotidianamente.
La visione della Startup, sfruttando le capacità interne, grazie a un percorso iniziato nel 2011, ha portato Garoo a realizzare la piattaforma Cloud per essere lo strumento di riferimento nella gestione delle attività aziendali in ambito IT. Garoo!Box ha come comune denominatore la semplicità d’uso e una curva d’apprendimento molto bassa.
Garoo!Box consente, infatti, di realizzare un sito internet professionale, creare un’Applicazione mobile scaricabile dai principali Store, gestire fatturazione e prima nota, archiviare tramite conservazione sostitutiva i documenti e comunicare con i propri clienti attraverso newsletter professionali, Social Network e blog.

 

Si tratta di un progetto molto grande, avevate da subito l'idea di realizzare tanti prodotti o l'idea è venuta fuori nel tempo?
Nel 2012 abbiamo partecipato e vinto un contest, organizzato da Microsoft per la creazione di  applicazioni per città intelligenti in occasione del lancio di Windows 8, sviluppando l’app Enjoy Lombardia con i dati della Regione Lombardia.
Enjoy Lombardia è stata pensata per aiutare cittadini e turisti a scoprire le opportunità offerte per il tempo libero – eventi, musei, attività sportive, agriturismi, ecc – fornendo indicazioni e agevolando l’interazione con organizzatori ed enti promotori, che godono anche di una grande visibilità. Grazie a questa iniziativa abbiamo colto la necessità che hanno gli utenti di avere informazioni fruibili in modo semplice e intuitivo.
Le nostre competenze e conoscenze ci hanno permesso di sviluppare una piattaforma che potesse essere accessibile da chiunque con un elevato livello di integrazione tra le varie funzionalità.

Vi siete inseriti in un settore con una concorrenza agguerrita, con concorrenti del calibro di wix, flazio e tanti altri. Quali sono le vostre armi di differenziazione?
A differenza di quanto proposto dalla concorrenza, il reale vantaggio competitivo della Garoo!Box risiede nell’offrire sei 6 strumenti integrati tra loro con un unico accesso. Inoltre la Garoo!Box è un progetto che nasce anche con il supporto di Microsoft, grazie al progetto Bizspark prima e ora anche con il BizSpark Plus, offrendoci supporto tecnologico e visibilità sui loro canali. In aggiunta, stiamo stringendo partnership commerciali oltre a campagne di comunicazione per promuoverci sul mercato diretto (attualmente Garoo!Box è distribuita tramite il nostro partner FastMarketWeb, Consulente Fastweb per le imprese).


Quali sono i vostri obiettivi per il futuro?
Gli obiettivi del 2016 sono consolidare le partnership tecniche e commerciali che supportano Garoo!Box. Saranno attivati nuovi servizi che renderanno la piattaforma ancora più performante come l’integrazione del repository di immagini Depositphotos e forniremo supporto legale per gli utenti grazie alla partnership con LexCo, Società di consulenza legale di Milano.

Condividi

Lascia un commento