Plus35, la startup che aiuta gli agenti assicurativi a vendere di più

Pubblicato da Andrea Pastore nella categoria Startup il 08/09/2016

Partendo dalla loro esperienza sul campo, i ragazzi di questa startup hanno creato uno strumento che vuole aiutare nel lavoro i propri colleghi.

Plus35, la startup che aiuta gli agenti assicurativi a vendere di più

Il settore delle assicurazioni è stato per molto tempo lontano dalle innovazioni: tanta carta e poca digitalizzazione, ma da qualche anno la situazione sta cambiando. Attirate da un mercato che vale oltre 140 miliardi di euro, le startup hanno cominciato ad affacciarsi sulla scena con la loro carica innovativa. Oggi parliamo di Plus35 e offre ad agenti e subagenti assicurativi una piattaforma dove ordinare i dati dei loro clienti che li aiuta a ricordare le scadenze e proporre le soluzioni migliori. Abbiamo fatto delle domande a Daniele Zanini, CEO di questa startup.

Ciao Daniele, com'è nata l'idea di plus35?
l'idea di plus35 nasce da una esigenza personale. Un po' di anni fa eravamo in forte difficolta nel nostro lavoro,(quello dell'assicuratore) così, però anczichè lamentarsi, ci sedemmo u attimo e inizammo a pensare al perchè alcune persone riusciavano a guadagnare e a vincere sempre le gare nazionali e noi no. Non abbiamo accettato scuse e ci siamo la presi la colpa di tutto. La risposta alla fine era semplice: quello che facevamo non bastava, dovevamo cambiare passo.
Nacque così l'idea di creare uno strumento che ci aiutasse a fare tutto ciò. Inizialmente era cartaceo, e da questo ne è derivato anche un libro. Successivamente però ci accorgemmo che non bastava più: molti neofiti non seguivano questo percorso e forse era ancora troppo complesso. Da li ci venne l'idea di digitalizzarlo.

In che modo il vostro strumento può aiutare gli operatori del vostro settore?
Questo applicativo è molto utile a tutti noi del settore perché ci da la possibilità di conoscere i clienti nel modo migliore possibile. offrendo loro non solo il prodotto assicurativo, ma gestendoli a 360 gradi, dall’auto all’investimento.  Serve quindi a non essere venditori di prodotto, ma gestire il nostro cliente in tutti gli aspetti della sua vita. facendo questo il cliente si sente effettivamente seguito da un consulente e di conseguenza sarà anche meno probabile una rottura del rapporto.

Qual è il vostro modello di business?
Per usare Plus35 si deve sottoscrivere un abbonamento mensile, il cui costo è in via di definizione. È ovviamente possibile provare l'applicativo per una settimana prima di decidere.

Tu hai un lavoro a tempo pieno che assorbe tante energie, come ha influito questa cosa nella gestione della tua startup?
Molto bene diciamo. Siamo persone che lavorano parecchio. La nostra giornata inizia più o meno così:alle 8 iniziamo il nostro lavoro di assicuratori e ci accoupiamo principalmente delle risorse che seguimo.
nel pomeriggio solitamente incontriamo clienti per la nostra attività di business assicurativo. La sera finiamo circa alle 21.00, mezzzoretta di pausa e da li in poi fino a circa le  3 del mattino, lavoriamo su plus. Impegnativo ovviamente , ma ne vale la pena. E' difficile da spiegare, ma in ogni caso ci aiuta , aiuta a vedere le cose in modo diverso e a dare la giusta priorità alle cose...

Condividi

Lascia un commento