Al via il nuovo bando TILT, acceleratore di Teorema

Pubblicato da Andrea Pastore nella categoria Bandi il 11/12/2016ultimo aggiornamento il 11/12/2016

Il bando è aperto a startup che sviluppano soluzioni B2B, tecnologie nei campi della realtà virtuale, Internet delle cose, bot, stampa 3D, big data, app, digital marketing e molti altri, e gli organizzatori sfidano le startup: fateci innamorare

Al via il nuovo bando TILT, acceleratore di Teorema

Parte il 12 dicembre la nuova call di  TILT (Teorema Incubation Lab Trieste), il digital hub per startup attive nell’information technology lanciato a marzo 2016 da Teorema, società di consulenza in ambito IT e digital transformation. Il bando in questione è “IFChallenge ICT” e sarà pubblicato il 12 dicembre 2016 da Innovation Factory, l’incubatore certificato di AREA Science Park, e da Teorema.

Gli obiettivi

La selezione, che si chiude il 31 gennaio 2017, è aperta a startup che sviluppano soluzioni B2B innovative e tecnologie nei campi della realtà virtuale o aumentata, Internet delle cose, bot, stampa 3D, big data e business intelligence, machine learning, cognitive services, home automation, digital marketing e app per dispositivi mobile.
Gli obiettivi principali degli organizzatori sono accelerare lo sviluppo di progetti imprenditoriali, favorendo la creazione e la crescita di start up innovative e individuare le startup innovative in cui coadiuvare e sostenere lo sviluppo di impresa, anche come soci di una quota minoritaria, all’interno del “progetto TILT”.

Cosa prevede

Il programma di sostegno prevederà due fasi successive:
- Fase 1 – Accelerazione, consiste in un programma di accelerazione dell’iniziativa imprenditoriale.
In particolare sarà previsto: l’affiancamento di un coach d’impresa dedicato; l’assistenza manageriale rivolta alla definizione di value proposition, strategia marketing e commerciale, business model, pianificazione economico-finanziaria, piano di sviluppo aziendale. Tutto si svolgerà in locali attrezzati per co-working e sale riunioni.
- Fase 2 – Selezione per l’accesso al progetto TILT. Consiste nella valutazione dei Business Plan e dei Piani di Sviluppo Aziendale. In base ai punteggi ottenuti, verrà compilata e resa pubblica una graduatoria di idoneità da cui verranno selezionati i progetti imprenditoriali idonei all’entrata nel piano di lavoro.

È in quest’ultima fase  che deve esserci il colpo di fulmine. “Forniamo ai team le competenze delle oltre 100 persone del nostro staff. Il sogno, per quanto possa suonare paradossale, è riuscire ad alimentare una società che riesca a vivere di vita propria e che possa essere una concorrente di Teorema”, ha dichiarato Michele Balbi, fondatore e presidente di Teorema.
Due sono state le call partite nell’ultimo anno che hanno selezionato altrettanti progetti ma nessuno dei ha soddisfatto le aspettative dell’incubatore. Per saperne di più e consultare il bando basta collegarsi ai siti di Teorema e di Innovation Factory.

Condividi

Lascia un commento