Al via Resto al sud, prestiti con il 35% a fondo perduto per le nuove imprese del sud Italia

Pubblicato da Andrea Pastore nella categoria Bandi il 10/08/2017ultimo aggiornamento il 10/08/2017

I giovani del sud Italia potranno beneficiare di un finanziamento fino a 40.000 euro a tasso zero, con il 35% dell'importo a fondo perduto.

Al via Resto al sud, prestiti con il 35% a fondo perduto per le nuove imprese del sud Italia

Pronta la nuova misura di sostegno alla creazione e sviluppo di imprese nel sud Italia, si chiama Resto al Sud e ha l'obiettivo di promuovere la nascita di nuova imprese nelle regioni Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia, Sicilia e Sardegna guidate da giovani imprenditori di età compresa tra i 18 ed i 35 anni. Le iniziative finanziabili sono quelle relative alla produzione di beni nei settori dell’artigianato e dell’industria, nonché le iniziative relative alla fornitura di servizi ad esclusione delle attività libero professionali e del commercio, fatta eccezione per la vendita di beni prodotti nell’attività d’impresa.

Le domande di accesso agli aiuti potranno essere presentate da giovani imprenditori, sia come ditta individuale che società, anche cooperative. Ciascuna impresa richiedente beneficerà di un finanziamento di importo massimo pari ad € 40.000,00. Nell’ipotesi in cui a richiedere gli aiuti dovesse essere una società, l’importo finanziabile è pari ad è pari ad € 40.000,00 per ciascun socio, fino ad un massimo di € 200.000,00.

Il 35% dell'importo erogato è, come detto, a fondo perduto, mentre la restante parte verrà ottenuta tramite finanziamento a tasso zero, da restituire in 8 anni, ed erogato tramite il sistema bancario, con il beneficio della garanzia pubblica, attraverso apposita sezione del Fondo di Garanzia per le PMI.
 
I primi di settembre saranno inviduati i criteri di dettaglio per l’accesso alla misura, nonché le modalità di partecipazione. Restate sintonizzati!

Condividi

Lascia un commento