51 articoli nella categoria Startup

Svuotaly, la startup per guadagnare con i tuoi vecchi abiti

Pubblicato da Andrea Pastore il 14/11/2016

Quante volte nella nostra vita ci siamo soffermati a guardare gli abiti che non usiamo più? È quello che è capitato anche ai fondatori di questa statup, che volevano vendere dei capi firmati, ma non trovando qualcosa di analogo l'hanno sviluppata loro. Così è nato Svuotaly.it, un sito che consente di vendere i propri abiti usati Abbiamo fatto delle domande a Daniele Ferla, CEO di questa startup.


Com'è nata l'idea di Svuotaly.it?
L'idea di realizzare un sito specifico di compravendita dell'abbigliamento usato nasce da una esigenza personale in quanto i siti di compravendita generici, e famosi, permettono la pubblicazioni di tutte le tipologie di articoli rendono difficile la ricerca e la catalogazione in quanto non offrono strumenti dedicati al fashion e alla moda. Ci è sembrato stimolante il creare un luogo in cui le persone potessero trovare esclusivamente abbigliamento, scarpe, borse ed accessori. Il nostro obiettivo inoltre è anche quello di creare una community di utenti (anche grazie alla nostra pagina Facebook) che possano scambiarsi, vendersi e discutere sull'abbigliamento proponendo i propri articoli ed il proprio stile. Nel primo anno di pubblicazione abbiamo capito che circa il 90% dei nostri utenti sono ragazze che vanno dai 25 ai 40 anni, appassionate di moda e di shopping ma anche attente alla spesa e al riuso intelligente. La registrazione, la pubblicazione e la vendita su svuotaly.it sono inoltre totalmente gratuite.

Come funziona la piattaforma?
Dopo la registrazione attraverso email oppure Facebook è possibile compilare il proprio profilo focalizzato specificatamente sulle preferenze in ambito di moda come ad esempio il colore preferito, lo stile, le taglie, etc. Terminata la profilazione (utile al sito per proporre indumenti adatti alle specificità di ciascuno) si potrà iniziare ad inserire il primo prodotto da mettere in vendita. Anche per il prodotto è stata pensata una profilazione specifica e molto dettagliata al fine di renderlo facilmente individuabile dagli altri utenti attraverso il filtro che la piattaforma mette a disposizione e composto da diversi parametri legati alla moda. Ogni utente quindi potrà riempire e personalizzare il proprio armadio proprio come se fosse una vetrina in cui inserire gli abiti e gli accessori di seconda meno che non usa più. Il venditore ed il possibile acquirente poi hanno due mezzi di comunicazione a disposizione: i commenti pubblici (utili anche per semplcie apprezzamenti) ed i messaggi privati (usati per avviare e concludere le trattative di vendita). Un a particolarità del sito sono le "Selezioni" che non sono altro che una raccolta di articoli del sito scelti specificatamente dal nostro staff dove è possibile trovare articoli dedicati a Lui, a Lei, ai Matrimoni, allo Sport, al Vintage e alla recente selezione per le ragazze Curvy). Non ultima la sezione di richiesta Outfit, gestita dalla nostra consulente Laura, dove richiedere il proprio outfit perfetto che poi pubblichiamo sul nostro blog.

Cos'è l'outfit?
È un servizio ideato per le donne iscritte a svuotaly.it: compilando un modulo la nostra costumista preparerà un completo con i capi di abbigliamento in vendita sul nostro sito. Nel modulo chiediamo alcune preferenze come il colore preferito, colori che non piacciono e così via. È una bella idea che ci avvicina agli utenti della piattaforma.

Qual è il vostro modello di business?
Attualmente non guadagnamo dalla pubblicazione, ma solo dalle pubblicità sparse sul sito. Siamo ancora in una fase di prova per vedere come reagiscono i nostri utenti. In futuro inseriremo anche la possibilità di mettere in evidenza gli annunci dietro pagamento, sempre inferiore comunque agli attuali siti di annunci.

Quali sono i vostri progetti per il futuro?
I progetti per il futuro sono molteplici, derivati anche dal buon riscontro che il sito sta avendo. Il nostro obiettivo principale è rendere il sito più ricco di contenuti e funzionalità facilitando la ricerca degli abiti e degli accessori sempre più adatti al proprio stile. Uno degli obiettivi a cui stiamo lavorando e che speriamo di pubblicare presto è quello di proporre svuotaly.it anche a livello internazionale partendo dal territorio Francesce che abbiamo capito essere quello più ricettivo e stimolante sotto l'aspetto della compravendita dell'usato online. Non per ultimo stiamo progettando la app per iOS e Android in modo da facilitare la comunicazione tra venditore ed acquirente.

Leggi tutto...

Worldz, la startup che ti consente di risparmiare se condividi i tuoi acquisti

Pubblicato da Andrea Pastore il 28/10/2016

L'ecommerce è da tempo una realtà affermata anche in Italia: sono tante le persone che acquistano online, e tanti sono coloro che postano il loro ultimo acquisto sui social network. La startup di cui parliamo oggi ha escogitato un metodo per fare in modo che da questo gesto comunissimo gli utenti possano guadagnarci qualcosa: si chiama Worldz e consente agli utenti di ottenere uno sconto sul totale del carrello ogni volta che

Leggi tutto...

Splitit, la startup per fare collette tra amici e molto altro

Pubblicato da Andrea Pastore il 15/09/2016

Alzi la mano a chi non è capitato di dover raccogliere dei soldi, magari per un regalo di compleanno, e dover gestire tutte le cose spiacevoli del caso: appuntamenti, persone che chiedono di anticipare... Oggi esistono alternative digitali che consentono di gestire meglio tutto questo: una di queste è Splitit, che consente di creare delle collette online che no nsi limitano ai compleanni: con Splitit è infatti possibile raccogliere fondi anche per cordate di acquisto, cause sociali, o per finanziare un progetto, gestire le prevendite o la biglietteria di eventi, raccogliere fondi per e tanto altro.

Leggi tutto...

Plus35, la startup che aiuta gli agenti assicurativi a vendere di più

Pubblicato da Andrea Pastore il 08/09/2016

Il settore delle assicurazioni è stato per molto tempo lontano dalle innovazioni: tanta carta e poca digitalizzazione, ma da qualche anno la situazione sta cambiando. Attirate da un mercato che vale oltre 140 miliardi di euro, le startup hanno cominciato ad affacciarsi sulla scena con la loro carica innovativa. Oggi parliamo di Plus35 e offre ad agenti e subagenti assicurativi una piattaforma dove ordinare i dati dei loro clienti che li aiuta a ricordare le scadenze e proporre le soluzioni migliori.

Leggi tutto...

Deliveroo, la startup che ti consegna il cibo a casa

Pubblicato da Andrea Pastore il 05/06/2016

Vi è ai capitato di voler ordinare qualcosa di diverso dalla solita pizza? Se si, saprete che i locali che offrono questo tipo di servizio non sono tantissimi, anche se stanno crescendo grazie a piattaforme come Just eat e simili. Oggi si affaccia un nuovo concorrente sulla scena, si chiama Deliveroo ed è una startup londinese che da qualche tempo è arrivata in Italia. Abbiamo fatto alcune domande a Matteo Sarzana, general manager per l'Italia di questa startup.

Leggi tutto...