FlyKube, la startup dei viaggi a sorpresa

Pubblicato da Andrea Pastore il 02/04/2019
flykube,-la-startup-dei-viaggi-a-sorpresa

Nel settore turistico si sta diffondendo anche nel nostro paese negli una nuova tendenza: quella di fare i viaggi a scatola chiusa, decidendo solo alcune cose come il paese di destinazione oppure il periodo di viaggio. Sulla scia di quanto avviene negli Stati Uniti nasce Flykube, startup italo spagnola che consente questa modalità di viaggio. Ne parliamo con Paolo Della Pepa, founder di di questa startup.

Leggi tutto

Aperta la call di Hubble, 10 startup riceveranno investimenti per 50000 €

Pubblicato da Andrea Pastore il 03/03/2019
aperta-la-call-di-hubble,-10-startup-riceveranno-investimenti-per-50000-€

L'incubatore Nana Bianca lancia la 5° call di Hubble, programma di accelerazione promosso insieme a Fondazione CR Firenze e Fondazione per la ricerca e l'innovazione. Il programma ha un budget di 500000 euro ed è destinato a 10 startup,

Leggi tutto

Cubbit, la startup del cloud peer to peer

Pubblicato da Andrea Pastore il 24/02/2019
cubbit,-la-startup-del-cloud-peer-to-peer

Già da qualche tempo siamo abituati a conservare i nostri file nel cloud, cosa che ci consente ritrovare tutto su qualsiasi computer, basta digitare una username e password. Tutte le grandi aziende hanno una loro piattaforma di questo tipo: Drive per Google, iCloud per Apple, One drive per microsoft e molti altri. Ci sono poi

Leggi tutto

MioGarage, l'app che consente di mettere a reddito un posto auto

Pubblicato da Andrea Pastore il 16/01/2019
miogarage,-lapp-che-consente-di-mettere-a-reddito-un-posto-auto

Vi è mai capitato di arrabbiarvi perché non riuscite a trovare il parcheggio per la vostra auto? Se si, vi farà molto piacere leggere della startup di cui vi parliamo oggi, che ha l’obiettivo di risolvere il problema dei parcheggi consentendo alle persone che hanno un posto auto di condividerlo quando il posto è vuoto. Ne parliamo con Stanislao Elefante, ceo di questa startup.

Leggi tutto

Vendere prodotti fair trade: l'esempio di Vagamondi

Pubblicato da Andrea Pastore il 13/11/2018
vendere-prodotti-fair-trade-lesempio-di-vagamondi

Nel mondo capitalistico, si sa, l'etica non sempre la fa da padrone: spesso le grandi aziende nell'ottica di massimizzare il guadagno e di arrivare sul mercato a prezzi più competitivi possibile producono i beni che consumiamo ogni giorno in paesi sottosviluppati, dove il costo della vita è più basso e non ci esistono (o sono molto più blande rispetto all'Europa) tutele per i lavoratori, che vengono letteralmente sfruttati. Già dalla seconda metà degli anni 60 è nato il movimento del commercio equo e solidale, che ha come obiettivo la vendita di prodotti realizzati da aziende che garantiscono condizioni dignitose a tutti i lavoratori della loro filiera. La sensibilità verso questi tipi di prodotti cresce sempre di più, quindi perché non pensare di commerciare questo tipo di prodotti? Ne parliamo con Davide Bertelli, socio della cooperativa Vagamondi, distributrice di prodtti Fair Trade.

Leggi tutto